powered by social2s

VIN BRULÉ

Il vin brulé è una bevanda molto antica. In Bioterapia Nutrizionale è utilizzato per combattere gli stati di raffreddamento. Costituisce infatti un ottimo elisir per la salute e per la sua preparazione non sono richieste particolari doti culinarie.

Gli ingredienti principali sono semplici e facilissimi da reperire, occorrono:

- 1 decilitro di vino rosso molto scuro e soprattutto corposo;
- 2 stecche di cannella, le cui proprietà benefiche combattono i primi stati influenzali;
- 200 grammi di zucchero, preferibilmente di canna;
- 1 scorza di limone, antisettica e balsamica, ideale per aprire le vie respiratorie;
- alcuni chiodi di garofano, ottimi per la salute grazie alle loro proprietà antibatteriche.

Come prima cosa è necessario lavare bene il limone con sapone di marsiglia x rimuovere gli anticrittogamici, poi bisogna tagliare finemente la scorza di limone evitando di prenderne la parte bianca che renderebbe la bevanda amara. Dopo ciò, si versano all’interno di una casseruola le scorze, le stecche di cannella, i chiodi di garofano, lo zucchero e lentamente si aggiunge il vino facendolo bollire. Appena arriva a bollore si "spara" la fiamma sul pentolino. Il fuoco brucia l'alcool ( si debbono vedere le fiamme). Resta il sapore ma non è più alcolico...Va bevuto abbastanza caldo.