• Floriterapia

    Le triadi di Kramer

    Le triadi di Kramer I binari dei rimedi floreali di Bach Kramer con i suoi studi nel campo della floriterapia è riuscito ad attirare l’attenzione sui risultati dei suoi studi sulla mappatura del corpo umano e all’attribuzione ad ogni area corporea riscontrata ad un rimedio floreare. Lo studio di Kramer segue diversi percorsi che meriterebbero un approfondimento, dove quello delle mappature è solo il più conosciuto. Principi introduttivi delle triadi floreali di Kramer. Egli parte dal presupposto che i 12 guaritori scoperti per primi dal Dr. Bach siano i “fondamentali”. I fiori successivi, servirebbero per affrontare quelle situazioni che non curate in maniera debita e soprattutto tempestivamente, degenerano in caratterialità correlate,…

  • Floriterapia

    Floriterapia

    La Floriterapia si avvale di una serie di essenze naturali preparate a partire da fiori silvestri. Si tratta di fiori, cespugli e alberi non coltivati, atossici, per lo più di aspetto modesto. Si raccolgono allo stato selvatico in determinati luoghi non contaminati dall’uomo, altrimenti perdono ogni proprietà guaritrice. Grazie alla capacità di sprigionare “energie”, hanno la capacità di agire direttamente sul nostro sistema energetico con un processo naturale di risonanza. La loro azione è rivolta al sistema nervoso, alla psiche. Lo studio delle proprietà curative dei fiori, patrimonio di antiche tradizioni di diverse parti del mondo, fu particolarmente curato, per la prima volta in chiave moderna ed originale, dal medico…

  • Floriterapia

    Fiori di Bach

    I fiori di Bach sono estratti floreali che ri-modulano gli stati d’animo negativi responsabili del nostro malessere interiore che innesca problemi fisici. Scrive il dott. Bach:«La malattia è essenzialmente il risultato di un conflitto tra l’anima e la mente. Nessuno sforzo diretto unicamente al corpo può fare di più che riparare superficialmente il danno, ma questo non significa guarire, poiché l’origine del male è ancora attiva e può ricomparire in ogni momento sotto altre forme. Le vere malattie che affliggono sono difetti quali l’orgoglio, la crudeltà, l’odio, l’egoismo, l’instabilità e l’avidità. Quando individuiamo un difetto, il rimedio non sta nel combatterlo direttamente con lo spreco di energie orientate nell’annientamento del…

  • Floriterapia

    F.A.Q. di Floriterapia

    Quale fu la prima importante scoperta di Bach in campo immunologico? R. Studiando la flora intestinale di diversi pazienti cronici, riuscì ad isolarne ceppi dai quali ottenne vaccini autogeni, li iniettò ai pazienti e notò un loro netto miglioramento. Scoprì poi che poteva iniettali anche ad intervalli più lunghi, ottenendo risultati duraturi. Come mai l’intestino fu il suo primo campo di ricerca? R. La pratica ospedaliera gli permise di venire in contatto con un gran numero di malati, e fu sorpreso nel constatare la diversa risposta di ognuno di loro a farmaci identici.  Pian piano si orientò a studiare la caratterialità dei suoi pazienti, e quando scoprì che nell’intestino vi…

  • Floriterapia

    Binari di Krämer

    BINARI DI KRÄMER Con la pubblicazione dell’opera di Edward Bach: “Guarisci te stesso” (Come diceva Socrate), del 1931, è iniziato il percorso dei fiori di Bach. Edward Bach fu un medico d’altri tempi, patologo, immunologo e batteriologo.  I suoi studi, portati avanti da Krämer, seguirono poi diversi percorsi, come quello delle mappature, che è il più conosciuto. Dietmar Krämer partì proprio dal presupposto che i dodici rimedi floreali scoperti per primi da Edward Bach fossero soltanto quelli fondamentali, “di partenza”. I rimedi successivamente scoperti da Bach, e proposti in altri lavori, come “Fiori che curano attraverso l’anima” invece, servirebbero per affrontare quelle situazioni, che non essendo trattate “tempestivamente” con i…